fbpx Skip to content

Crema frangipane, la ricetta vittoriana

Ricette Vittoriane

Per la rubrica Ricette Vittoriane, oggi torno a proporvi una ricetta dello chef Alexis Soyer: ve ne avevo già parlato in questo articolo, col suo approccio semplice e pratico, Soyer permette anche a chi di noi è meno brillante in cucina di preparare con successo diverse pietanze particolarmente amate dai vittoriani. Oggi scopriamo insieme la ricetta della crema frangipane.

Crema frangipane: la ricetta vittoriana

La crema frangipane è senz’altro antichissima, le teorie sulla sua origine sono svariate: c’è chi dice che sia un’invenzione di un pasticciere del XVI secolo, chi la attribuisce a un marchese francese del XVII secolo… insomma, sappiamo con certezza che è una pietanza che, in un modo o nell’altro, ha attraversato i secoli. Oggi spesso realizzata con la farina di mandorle, Soyer la proponeva con dei biscotti ratafias sbriciolati nel composto. Un analogo moderno e di facile reperibilità in ogni supermercato è il classico amaretto.

Come sempre, prima vi riporto la traduzione della ricetta e poi le mie osservazioni.

Disponete sei uova in una padella unitamente a 3 cucchiai di farina, amalgamate per bene con un cucchiaio di legno, aggiungete 470ml di latte o di panna, e continuate a mescolare sul fuoco sino a che il composto non risulterà denso e sul punto di bollire; a quel punto aggiungete 110g di zucchero e la scorza grattugiata di un limone o di un’arancia, 54g di ratafias sbriciolati e un bicchierino di brandy, poi mescolate con cura. Mettete sul fuoco 54g di burro e quando si sarà fatto scuro, aggiungetelo alla crema frangipane, che sarà a quel punto pronta per essere servita; potete anche insaporirla con vaniglia o altri aromi adatti allo scopo.

Personalmente, ho seguito il procedimento come indicato, dimezzando la quantità degli ingredienti per realizzare due coppe come quella che vedete in foto. Ho aggiunto soltanto circa un quarto in più della dose di farina indicata per ovviare al solito problema degli impasti troppo liquidi, dovuto probabilmente al fatto che gli ingredienti di allora fossero molto meno raffinati rispetto ai nostri.

La crema frangipane in questa versione è non solo buonissima, ma estremamente utile per guarnire una gran varietà di altri dolci. A presto con il prossimo appuntamento in cui vi proporrò un’altra ricetta di Soyer che prevederà proprio l’utilizzo della crema frangipane.

Vi invito come sempre a farmi sapere su Instagram o Facebook se realizzerete questa ricetta, per un viaggio attraverso i secoli direttamente dalla vostra cucina… a quella delle grandi dimore ottocentesche. A presto con altre ricette vittoriane!

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Restiamo in contatto!

Iscriviti alla mia newsletter, una volta al mese ti aggiornerò sui miei viaggi dickensiani e sulle mie avventure ottocentesche!

tutti i campi sono obbligatori

Sei sul blog di Laura Bartoli

Da anni studio, colleziono e traduco Charles Dickens. Sono una digital strategist appassionata di libri antichi e viaggio alla ricerca dei luoghi dove il tempo si è fermato all’età vittoriana. Questo blog è lo spazio virtuale in cui racconto le mie avventure a cavallo tra passato e presente. Clicca qui per conoscermi meglio!

Riscopri insieme a mel'età vittoriana

Iscriviti alla mia newsletter, una volta al mese ti aggiornerò sui miei viaggi dickensiani e sulle mie avventure ottocentesche!

tutti i campi sono obbligatori