fbpx Skip to content

Charles Dickens, Canterbury e i luoghi di David Copperfield

Il nostro itinerario a Canterbury alla scoperta dei luoghi più celebri legati a Charles Dickens e David Copperfield è realizzato in collaborazione con VisitBritain, l’Ente Nazionale Britannico per il turismo: attraverso alcuni brevi video, vi accompagno virtualmente nei luoghi dell’Inghilterra che più di tutti hanno segnato la vita le opere di questo grande autore.

La passeggiata di oggi comincia dalla leggendaria Cattedrale di Canterbury, la più antica d’Inghilterra: Dickens la frequentò spesso e pare che fu proprio durante un sermone particolarmente noioso che trovò l’ispirazione per alcuni vicende che inserì all’interno de Il mistero di Edwin Drood, il suo ultimo romanzo (rimasto purtroppo incompiuto), ambientandole però a Rochester.

Photo credit: Laura Bartoli

Dando le spalle alla Cattedrale, ci basta camminare un paio di minuti per raggiungere quello che oggi è il Sun Hotel (trovate nel video la mappa con il riferimento preciso) e che un tempo era proprio la little inn presso cui trovò alloggio uno dei personaggi più celebri di Dickens, cioè il melodrammatico signor Micawber, accompagnato dalla sua bizzarra signora Micawber.

Photo credit: Laura Bartoli

Poco lontano dal Sun Hotel si trova quella che un tempo era la sede del Theatre Royal, dove è possibile individuare, con un po’ d’attenzione, una targa che segnala che in quel luogo Dickens tenne una delle sue letture di David Copperfield. Per comprendere l’importanza di questa tappa è fondamentale ricordare che c’erano due modi principali con cui i lettori potevano fruire delle opere di Dickens: la prima era la pubblicazione a puntate. Nel video vi mostro uno dei fascicoli originali di David Copperfield per darvi un’idea del formato con cui i libri dell’autore si presentavano per la prima volta al grande pubblico, in uscite mensili o talvolta settimanali. La seconda era quella delle letture pubbliche: Dickens saliva sul palco e leggeva i suoi romanzi recitando la parte di tutti i suoi personaggi, e lo faceva in modo così coinvolgente da attirare migliaia di spettatori. Una di quelle letture si tenne proprio al Theatre Royal di Canterbury, come la targa segnala. (Se vi interessa approfondire questo aspetto, vi consiglio di iscrivervi alla mia newsletter usando il modulo a lato e riceverete gratuitamente un audio che vi racconta le strategie di marketing di Dickens, letto dalla voce italiana di Leonardo DiCaprio).

A circa dieci minuti a piedi dalla targa, troviamo quella che oggi si chiama the House of Agnes: come facilmente intuibile dal nome, nel romanzo è proprio la casa di Agnes, la protagonista femminile di David Copperfield. Confrontando la facciata attuale e la descrizione che Dickens ne fa nel romanzo, non scoprirete differenze!

Canterbury è un luogo pieno di storia e che in ogni angolo della città ci porta indietro nei secoli. Con questa breve passeggiata spero di avervi fatto notare come siano numerosi anche i legami con la letteratura più recente.

Photo credit: Laura Bartoli

Vi invito a scoprire il video dell’itinerario sulla pagina Facebook e sull’account Instagram di Visit Britain, oppure sul mio canale YouTube. A presto con la prossima passeggiata nella Gran Bretagna di Charles Dickens!

POTREBBERO INTERESSARTI:

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Restiamo in contatto!

Iscriviti alla mia newsletter, una volta al mese ti aggiornerò sui miei viaggi dickensiani e sulle mie avventure ottocentesche!

tutti i campi sono obbligatori

Sei sul blog di Laura Bartoli

Da anni studio, colleziono e traduco Charles Dickens. Sono una digital strategist appassionata di libri antichi e viaggio alla ricerca dei luoghi dove il tempo si è fermato all’età vittoriana. Questo blog è lo spazio virtuale in cui racconto le mie avventure a cavallo tra passato e presente. Clicca qui per conoscermi meglio!

Riscopri insieme a mel'età vittoriana

Iscriviti alla mia newsletter, una volta al mese ti aggiornerò sui miei viaggi dickensiani e sulle mie avventure ottocentesche!

tutti i campi sono obbligatori