Skip to content

A casa di Elizabeth Gaskell a Manchester

La casa-museo di Elizabeth Gaskell a Manchester è un vero e proprio gioiellino che ci riporta dritti dritti al cuore dell’età vittoriana. Questa location speciale è la prima a cui ho dedicato una serie di video in collaborazione con Visit Britain, l’Ente Nazionale per il Turismo Britannico: a partire da oggi, troverete sui canali ufficiali dell’ente, ogni mercoledì per 5 settimane, un contenuto dedicato a una destinazione inusuale del Nord dell’Inghilterra in grado di farci rivivere le atmosfere uniche dell’Ottocento inglese.

Dove si trova la casa di Elizabeth Gaskell?

La casa della scrittrice Elizabeth Gaskell si trova al numero 84 di Plymouth Grove a Manchester. Elizabeth visse in questa splendida dimora storica per quindici anni, dal 1850 al 1865. In questo luogo nacquero molti dei suoi titoli più famosi, tra cui Cranford, Ruth e Nord e Sud.

Che aspetto ha la casa di Elizabeth Gaskell?

Attraverso le lettere dell’autrice, si è scoperto esattamente quale fosse l’aspetto della casa nel 1855, che quindi è stata riarredata con mobili dell’epoca per farcela vedere oggi proprio come doveva apparire allora. 

Chi visitava la casa di Elizabeth Gaskell?

La scrittrice aveva molti amici illustri, quindi la casa ospitò negli anni anche altri personaggi a noi familiari, come Charlotte Brontë, Florence Nightingale e Charles Dickens, che non perdeva occasione di venire a spronare la scrittice per assicurarsi che la sua penna non si fermasse mai.

Che cos’ha di speciale la casa di Elizabeth Gaskell?

La casa ci rivela com’era essere una scrittrice donna, e madre, nella città che rappresentava il cuore della rivoluzione industriale nell’Ottocento. In particolare, l’essenza di questa doppia anima trapela nello studio di Elizabeth: la sua scrivania, che ci aspetteremmo in un angolo, lontana dal mondo e dalla confusione, è invece al centro della stanza, circondata da tante porte e finestre che restavano quasi sempre aperte, in modo che la scrittrice si sentisse immersa nella vita della casa, e quasi la controllasse. 
Tra le stanza aperte alla visita troverete anche lo splendido soggiorno, lo studio, la camera da letto di Elizabeth, oltre a mostre periodiche di vario genere, tutte rigorosamente concepite per trasmetterci il fascino intramontabile dell’Inghilterra dell’Ottocento. 

POTREBBERO INTERESSARTI:

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Restiamo in contatto!

Iscriviti GRATIS alla mia newsletter, ogni mese ti aggiornerò sulle mie avventure ottocentesche, con info esclusive su viaggi, progetti e pubblicazioni!

tutti i campi sono obbligatori

Sei sul blog di Laura Bartoli

Da anni studio, colleziono e traduco Charles Dickens. Sono una digital strategist appassionata di libri antichi e viaggio alla ricerca dei luoghi dove il tempo si è fermato all’età vittoriana. Questo blog è lo spazio virtuale in cui racconto le mie avventure a cavallo tra passato e presente. Clicca qui per conoscermi meglio!